Marmellata di limoni biologici

Vi parlo della vera marmellata, cioè quella degli agrumi, nella fattispecie di limoni. Cosa importante e necessaria sempre meglio utilizzare dei frutti biologici, il risultato sarà migliore.

Ricetta

Un chilo di limoni

Acqua

700 grammi di zucchero ( se la volete meno aspra aggiungete altri cento grammi però vanno bene 700) a vostro gradimento

Barattoli di vetro

Stoffa per abbellire i barattoli

Elastici

Procedimento

Per prima cosa dedicatevi a sanificare i barattoli che accoglieranno la marmellata ( anche se sono nuovi). Fateli bollire dentro una pentola coperti completamente di acqua almeno per trenta minuti, compresi i tappi. Metteteli a scolare su di un canovaccio a testa in giù. Questo procedimento è molto importante. Il barattolo non deve essere asciugato ma fatto scolare bene.

Lavate bene i limoni, eliminate le calottine dalle estremità e tagliateli in due, ( cercate di eliminare i semi ) e tagliateli a fette sottili

Mettete le fette dei limoni dentro una pirofila copriteli d’acqua cercando di cambiargliela in 24 ore almeno tre volte anche quattro.

Mettete una pentola di acciaio inossidabile a doppio fondo, i limoni, coperti di acqua e fateli bollire per almeno trenta minuti. Scolateli ma conservate un po’ di acqua della bollitura ( più o meno due belle tazze da colazione) .

A questo punto passate la purea nel passaverdura con i fori grandi, aiutandovi se è il caso con un dell’acqua di cottura. Rimettete tutto nella pentola di prima. Sciogliete lo zucchero nello sciroppo che avevate conservato e aggiungete tutto nella purea dei limoni.

Rimettete a cuocere ancora per altri 30 minuti. Schiumando se è il caso è togliendo qualche semino che sicuramente è venuto a galla.

Continuate a girare con un mestolo di legno fino a quando la marmellata è pronta, ve ne accorgerete dalla densità o dalla prova piattino. http://www.lacucinadipippi.it/wp-content/uploads/2020/01/img_8554.mov

Mettere la marmellata così calda nei vasetti sanificati lasciando libero almeno un dito dalla imboccatura. Chiudete bene e girate i Barattoli a testa in giù su di un canovaccio.

In questo modo si ottiene il cosiddetto sottovuoto. Se volete potete lasciarli così , ma io vi consiglio di sterilizzare ( io lo faccio sempre) in questo modo la marmellata è più sicura, dura più a lungo e siete tranquille. Solo se la dovete consumare entro qualche settimana potete lasciarla senza la successiva sterilizzazione.

Noi invece procediamo, quando sono freddi, involgeteli ad uno ad uno ( io uso tovaglioli vecchi) e immergeteli completamente dentro una pentola piena d’acqua fredda.

Fateli bollire per almeno trenta minuti. Spegnete e lasciateli fino a quando sono completamente freddi.

Se schiacciando con un dito sopra il tappo non fa nessun clic cloc ( altrimenti non si è formato il sottovuoto) il barattolo è pronto per essere abbellito.

Non spaventatevi vi assicuro è più facile farla che descriverla. .

A presto Pina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *